domenica 5 febbraio 2012

Un'ora d'amore





bibibip bibibip bibibip
ore 7:00
Una mano si muove lenta e spinge un tasto nella sveglia Casio, assemblata da un bambino di 9 anni durante le 19 ore di lavoro giornaliere, in una fabbrica che si trova 10 metri sotto il suolo di Tokio.
- Uffa!!
Due piedi scalzi infilano un paio di ciabatte in lana di alpaca, catturata dai bracconieri durante una battuta di caccia nel canyon del colca, tra la Bolivia ed il Perù. L'uomo si dirige assonnato verso il lavandino del bagno. Le mani portano 3,5 litri di acqua verso le ascelle, la faccia e le parti intime, accorciando la vita di qualche bambino africano, che sarebbe comunque morto di fame tra qualche giorno o al massimo travolto dalla nube tossica sollevata dall'impatto con l'asteroide che avverrà la mattina del 21 dicembre in Danimarca.
- Yawn!!
L'uomo si dirige in cucina, apre il frigorifero e versa 270 ml. di latte di mucca coltivata in un loculo di 2,5 x 1 metri e nutrita con grassi animali. Incendiando carburante fossile generato da millenni di depositi organici riesce a scaldare il latte, in cui aggiunge 20 ml. di una spremuta di semi di qualche arbusto inconsapevole della famiglia delle rubiacee, meglio conosciuta come caffè.
ore 7:28
Due gambe entrano in un paio di jeans di cotone ottenuto dalla peluria di semi di una pianta della famiglia delle malvacee, anch'essa inconsapevole, cresciuta nella foresta amazzonica. I piedi entrano in un paio di scarpe di camoscio, strappato alle cure della madre nell'appennino abruzzese e le braccia inforcano un maglione di lana di pecora, sapientemente tosata, che ora attende di guarnire un kebap nel vicino porto di Genova.
ore 7:37
- Merda, anche oggi in ritardo.
La chiave entra nella serratura dell'automobile, ma fuoriescono 2 cm di gomma sintetica e con una leggera pressione della mano accende l'auto che si accoda al traffico urbano, generando 250 g di CO2 che fanno da corredo ai ben più dannosi effetti della centrale a carbone di Vado Ligure, dove il tasso di mortalità supera di 10 volte quello della media nazionale.
ore 7:52
Il pedone che decide di invadere le strisce davanti all'automobile viene immediatamente redarguito da un'onda di 90 dBA di clacson e da un'altra di appena 40 dBA:
- Togliti idiotaaa!!!
Trovare parcheggio è come imbattersi in una doccia a gettoni nel centro del Sahara, per cui è meglio optare per uno scarico merci con parchimetro da cambiare ogni ora.
ore 8:00
Un flusso di elettroni corre veloce dal muro all'alimentatore, che lo distribuisce alle periferche. Subito dopo il boot, il sistema operativo prende il controllo dei circuiti in silicio, che entro qualche mese verranno ammucchiati in Kenia, nella più grande montagna di rifiuti del mondo. La freccia del puntatore si dirige verso l'icona del player.
Click  

13 commenti:

  1. Ho adorato tutto, ma in particolar modo il finale.

    La mucca "coltivata" è a suo modo poetica.

    RispondiElimina
  2. Buono, buono. Soprattutto il finale, anche secondo me.

    RispondiElimina
  3. oggi mi sentirò in colpa quando mi laverò le ascelle.... mannaggia

    RispondiElimina
  4. Sto sfruttando un ingegnere asiatico per dirti che mi piace, spero sia minorenne, un genio minorenne sottopagato, frustrato,derubato e sottomesso e ti amo Mario

    RispondiElimina
  5. Grazie ragazzi.
    Troppo gentili.

    RispondiElimina
  6. Decreto incontestabilmente questo post di Magnetico il miglior post in assoluto del 2012 (come lo conosciamo). La fine del mondo!
    Strepitoso nella sua essenzialità. Dilaniante per la sua verità.
    Cronaca di un'ora di “vita” che è lo specchio di una vita di morte di tanti.
    Società organizzata secondo modelli di schiavizzazione che porteranno alla fine del mondo come lo conosciamo ora.
    Mentre popoli conigli continuano a sfornare figli, i padroni del mondo si sono già organizzati al punto che oggi abbisognano solo di mezzo miliardo di schiavi..
    Gli altri umanoidi sono immondizia da compostare, inquinamento da abbattere.
    La raccolta indifferenziata in Italia è già partita e Monti è risultato vincitore dell’appalto europeo.
    Continuiamo a tirare il carro come buoi alla ricerca di un’ora d’amore
    Bravo bravissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia Gianni, ti ringrazio, ma non credo sia nemmeno tra i primi 50.

      Però fa incontestabilmente piacere...

      =)

      Elimina
  7. ecco la fine del mondo è già iniziata,anzi siamo in direttura d'arrivo, così il mondo non puo reggere ancora per molto tempo
    auguri Gio

    RispondiElimina

Drink!